Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
28 luglio 2012 6 28 /07 /luglio /2012 13:18

Versamento senza sanzioni

per chi si adegua agli studi entro il 20 agosto

A seguito dei malfunzionamenti individuati nella precedente versione che raccoglieva la revisione degli studi di settore è stata introdotta una nuova versione di GERICO (versione 1.0.2) in data 5 luglio. Si è prevista, pertanto, un'agevolazione per i contribuenti che intendano adeguarsi ad eventuali maggiori ricavi stimati con il nuovo software e che potranno effettuare il versamento entro il 20 agosto senza sanzione.

Condividi post
Repost0
8 aprile 2011 5 08 /04 /aprile /2011 11:52

Da oggi è possibile inviare i file contenenti i dati della denuncia SIRIA per la registrazione telematica dei contratti di locazione di beni immobili ad uso abitativo e relative pertinenze ed esercizio dell'opzione per la cedolare secca.

MODELLO DA COMPILARE

Condividi post
Repost0
5 aprile 2011 2 05 /04 /aprile /2011 10:47

Obbligo di comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ad i fini Iva di importo non inferiore ai 3.000,00 euro.

 

Il provvedimento prot.2010/184182 dell'Agenzia delle Entrate ha definito che sono obbligati alla comunicazione tutti i soggetti passivi IVA i quali effettuano operazioni rilevanti ai fini di tale imposta.

 

Sono escluse le operazioni black-list che vanno segnalate sulla relativa comunicazione.

 

 

art.21 del D.Legge 78 del 31 maggio 2010 modificato dalla L.122 del 30 luglio 2010.

Condividi post
Repost0
23 marzo 2011 3 23 /03 /marzo /2011 12:52

DENUNCIA DEL RAPPORTO DI LAVORO DOMESTICO

 

A partire dal 1° aprile 2011 la presentazione delle comunicazioni obbligatorie di assunzione, trasformazione, proroga e cessazione per lavoro domestico avverrà attraverso uno dei seguenti canali:

  • servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell’Istituto;
  • Contact Center Multicanale.
  • intermediari, come lo Studio Professionale Associato
 

 

L’identificazione del soggetto dichiarante tramite PIN e codice fiscale è necessaria anche per le comunicazioni effettuate utilizzando il Contact Center.

Per un periodo transitorio, fino al 30 settembre del corrente anno,    saranno acquisite anche le comunicazioni di soggetti sprovvisti di PIN ma contestualmente all'accettazione della comunicazione, l'operatore del contact center attiverà il percorso per l'assegnazione del PIN al soggetto.

 

 

Dal 1° ottobre non saranno pertanto  accettate comunicazioni da soggetti non identificabili tramite PIN.

 

Per cui non sarà più possibile l’invio di modelli cartacei.

 

 

Si ricorda che, ai sensi delle norme vigenti,  i termini di presentazione sono i seguenti :

  • per la comunicazione di assunzione, entro le ore 24 del giorno antecedente l’inizio del rapporto di lavoro. L’annullamento di una  denuncia di assunzione è consentito entro 5 giorni dalla data indicata quale inizio del rapporto di lavoro; superato detto termine, dovrà essere comunicata la cessazione, secondo le modalità riportate nel paragrafo successivo.
  • per la comunicazione di trasformazione, proroga e cessazione, entro 5 giorni dall’evento .

 

Nel caso di omessa o ritardata presentazione della comunicazione sono previste sanzioni amministrative,  comminate  dall’ Ispettorato  del  Lavoro, da € 100,00 a  € 500,00 per ciascun lavoratore interessato (art. 19, comma 3, D.Lgs. 276/03).

 

E’ possibile comunicare anche altre variazioni , quali l’indirizzo del datore di lavoro o del lavoratore, l’orario di lavoro, la retribuzione ecc…

In particolare è onere del datore di lavoro comunicare  le variazioni di orario di lavoro e/o di retribuzione, in quanto tale aggiornamento dati  è tra l’altro indispensabile per il calcolo corretto dei contributi da versare.

 

 

 

PAGAMENTO CONTRIBUTI

 

 

I contributi dovuti dal datore di lavoro domestico dal 1° aprile 2011 potranno essere versati esclusivamente secondo le seguenti modalità:

  • rivolgendosi ai soggetti aderenti al circuito  “Reti Amiche” (le tabaccherie che aderiscono al circuito Reti Amiche ed espongono il logo  “Servizi INPS”);
  •  gli sportelli bancari di Unicredit Spa e tramite il sito Internet Unicredit Spa per i clienti titolari del servizio Banca online;
  •  online sul sito Internet www.inps.it nella sezione Servizi on line - Per tipologia di utente – Cittadino Pagamento contributi lavoratori domestici,  utilizzando la carta di credito per perfezionare il pagamento;
  • telefonando al Contact Center, utilizzando la carta di credito (si consiglia di utilizzare una carta prepagata);
  • utilizzando il bollettino MAV .  

 In questa prima fase introduttiva del pagamento  tramite MAV, l’istituto provvederà  all’invio generalizzato – nel mese di marzo per i primi due trimestri -  a tutti i datori di lavoro domestico di  MAV utili per il pagamento dei contributi per l’anno 2011.

 

 

Condividi post
Repost0
21 marzo 2011 1 21 /03 /marzo /2011 15:14

5x1000 esercizio 2011

 

I termini aggiornati in forza dell’articolo 2, comma 1, del decreto-legge n. 225, applicabili nell’esercizio finanziario 2011.

 

 

ENTI DEL VOLONTARIATO

 

 

Termini aggiornati applicabili nell’esercizio 2011

 

  • Termine per l’iscrizione telematica per gli enti del volontariato

 7 maggio 2011

 

 
  • Pubblicazione dell’elenco degli enti del volontariato iscritti

14 maggio 2011

 

 

  • Termine per la correzione di errori di iscrizione nell’elenco degli enti del volontariato

20 maggio 2011

 

 

  • Pubblicazione dell’elenco aggiornato degli enti del volontariato iscritti al beneficio

25 maggio 2011

 

 

  • Termine per l’invio delle dichiarazioni sostitutive da parte degli enti del volontariato

  

30 giugno 2011

 

 

  •   Termine dei controlli sulle dichiarazioni sostitutive presentate dagli enti del volontariato

   

31 dicembre 2011

 

 

 

  •   Pubblicazione degli elenchi degli enti del volontariato ammessi ed esclusi dal beneficio con l’indicazione delle scelte e degli importi

   

31 marzo 2012

 

 

  

 

 

CIRCOLARE 9 DEL 2011

 

 

Curiosità: come funziona in Spagna

 

 

 

Condividi post
Repost0
10 marzo 2011 4 10 /03 /marzo /2011 14:49

FESTIVITA' NAZIONALE 17 MARZO 2011

 

  

Il  Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto-legge che assicura la dovuta solennità e la massima partecipazione dei cittadini alle celebrazioni del 17 marzo 2011, già dichiarato festa nazionale: la giornata sarà festiva a tutti gli effetti previsti dalla legge.
Quindi i cittadini, per il solo anno in corso, ed al fine di evitare inopportuni aggravi a carico della finanza pubblica e delle imprese private, per il 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia troveranno … leggi il resto
Condividi post
Repost0
5 marzo 2011 6 05 /03 /marzo /2011 16:43

 

 

Per effetto dell’anzidetta proroga, i termini per la tempestiva presentazione del modello EAS sono fissati come di seguito indicati:

  •  entro il 31 marzo 2011, per gli enti già costituiti alla data di entrata in vigore del decreto-legge n. 185 del 2008 (29 novembre 2008);
  •  entro il 31 marzo 2011, per gli enti costituitisi dopo l’entrata in vigore dello stesso decreto-legge n. 185 del 2008, qualora il sessantesimo giorno dalla costituzione scada prima del 31 marzo 2011;
  •  entro sessanta giorni dalla data di costituzione, per gli enti per i quali il termine di sessanta giorni dalla costituzione scada a decorrere dal 31 marzo 2011 (cioè in data 31 marzo 2011 o in data successiva).

 

 

 Il modello Eas è una scheda informativa che contiene informazioni sui nuovi enti associativi.

 

Le quote e i contributi associativi nonché, per determinate attività, i corrispettivi percepiti dagli enti associativi privati, in possesso dei requisiti richiesti dalla normativa tributaria, non sono imponibili. Per usufruire di questa agevolazione è necessario che gli enti trasmettano in via telematica all'Agenzia delle Entrate i dati e le notizie rilevanti ai fini fiscali, mediante un apposito modello.

 

 Non sono tenuti alla presentazione del modello le organizzazioni di volontariato iscritte nei registri regionali di cui all’articolo 6 della legge 11 agosto 1991, n. 266, che non svolgono attività commerciali diverse da quelle marginali individuate con decreto del Ministro delle finanze 25 maggio 1995. 
Sono parimenti esonerati dalla presentazione del modello le associazioni pro-loco che optano per l’applicazione delle norme di cui alla legge 16 dicembre 1991, n. 398, e gli enti associativi dilettantistici iscritti nel registro del Comitato olimpico nazionale italiano (CONI) che non svolgono attività commerciali.
L’onere della trasmissione è assolto anche dalle società sportive dilettantistiche di cui all’arti-
colo 90 della legge 27 dicembre 2002, n. 289.

 

 

 

 

Condividi post
Repost0
2 dicembre 2010 4 02 /12 /dicembre /2010 11:30

 

10 dicembre – Denuncia Fondo Giornalisti

 

http://www.fondogiornalisti.it/

 

 

 

Entro il 10 DICEMBRE 2010

Scade il termine per versare i contributi dovuti sulle retribuzioni corrisposte a novembre.

Sempre il 10 va inoltrata, con modalità telematica, la lista di contribuzione relativa alla posizione individuale dei giornalisti iscritti al Fondo.

 


 

 

 

 

ENTRO IL 31 DICEMBRE 2010 VANNO COMUNICATI
I CONTRIBUTI NON DEDOTTI VERSATI AL FONDO NELL’ANNO PRECEDENTE.
LA CIFRA DA COMUNICARE LA SI TROVA SUL CUD
I giornalisti interessati devono comunicare al Fondo (MODULO COMUNICAZIONE CONTRIBUTI NON DEDOTTI) entro il prossimo 31 dicembre l’eventuale importo dei contributi 2009 che non siano stati fiscalmente dedotti poichè eccedenti la deducibilità prevista dalla vigente normativa (€ 5.164). La cifra del contributo non dedotto viene computata direttamente dall’azienda che la specifica nel modello CUD al rigo 45. Se la casella non contiene alcuna cifra, vi invitiamo a non inviare il modulo.


 

 

da Ipsoa del 16/06/2010

 

Con il recente rinnovo del Contratto Nazionale di Lavoro Giornalistico è stato istituito un Fondo di perequazione a tutela delle prestazioni previdenziali dei giornalisti pensionati e dei superstiti titolari di pensione di reversibilità, per il cui finanziamento è previsto un contributo a carico dei giornalisti professionisti e pubblicisti.

Per il finanziamento del Fondo, a partire dal gennaio 2010 il CNLG prevede che l’editore tratterrà sulla retribuzione di ogni giornalista un contributo mensile di 5,00 euro, che verserà all’INPGI con modalità analoghe a quelle previste per le assicurazioni sociali obbligatorie.

L’INPGI ha deliberato (atto n. 139 del 17/12/2009, approvato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con nota n. 24/IX/0006726 del 31/03/2010 ) l’istituzione del contributo a carico di tutti i giornalisti professionisti e pubblicisti titolari di un rapporto di lavoro regolato dall’art. 1 del CCNL giornalistico FIEG/FNSI.

Tale contributo è dovuto anche dai giornalisti (pubblicisti e professionisti) titolari di un rapporto di lavoro regolato dagli art. 2 e 12 del predetto CCNL, nonché da quelli inquadrati ai sensi dell’art. 36 (pubblicisti nelle redazioni decentrate), la cui retribuzione mensile risulti almeno pari a quella minima contrattuale prevista per il redattore con più di 30 mesi di anzianità.

Il predetto contributo – che non è dovuto dai praticanti giornalisti – è trattenuto dal datore di lavoro ed è versato all’INPGI con le stesse modalità e termini delle altre contribuzioni sociali obbligatorie.

Il versamento, riferito ai periodi dal 1/01/2010 al 31/03/2010, potrà essere effettuato, senza l’aggravio di somme aggiuntive, entro il 16/06/2010. A tal fine, i datori di lavoro dovranno quantificare gli importi dovuti e procedere, per ogni singolo mese, al versamento dei relativi importi mediante F24-accise, utilizzando il codice tributo C002 ed indicando il mese di riferimento.

Non sarà, pertanto, necessaria la rielaborazione delle denunce mensili già predisposte ed inoltrate entro il mese di aprile 2010.

Le denunce contributive relative ai periodi di gennaio, febbraio e marzo 2010 che saranno eventualmente elaborate in ritardo – predisposte, quindi, dopo aver effettuato il predetto aggiornamento della procedura DASM (versione 4.0.2 o successiva) – prevederanno già il calcolo del nuovo contributo mensile. In tal caso, sarà quindi sufficiente provvedere al pagamento dell’intero importo della denuncia, utilizzando gli appositi codici tributo (C001 o C002).

Condividi post
Repost0
11 novembre 2010 4 11 /11 /novembre /2010 18:55

Cas. Sa. Colf

 

Dal 1° luglio 2010 è entrata in vigore la CAS. SA. COLF

 

 

La Cassa per Assistenza Sanitaria ai lavoratori domestici .

 

L’iscrizione alla CAS. SA. COLF avviene automaticamente con il pagamento del 1 ° versamento contributivo assistenziale.

Il contributo da versare è di complessivi €. 0,03 l’ora, di cui €. 0,01 a carico del lavoratore.

 

I contributi vanno pagati con periodicità trimestrale all’INPS e devono essere versati entro gli stessi termini di scadenza dei contributi previdenziali obbligatori, con le stesse modalità e con il medesimo bollettino:

  • nel campo contrassegnato “C.ORG.” bisogna scrivere il codice “F2 “;
  •  nel campo “ importo” deve essere riportato il risultato dato dalla moltiplicazione delle ore indicate nel campo ore retribuite per l’importo orario del contributo di assistenza contrattuale pari ad euro 0.03 (es.: ore retribuite 120 per cui la CAS.SA. COLF sarà di €. 0,03 x 120 = €. 3,60) ;

Ovviamente il totale del versamento deve essere comprensivo sia dei contributi previdenziali che di quelli della CAS.SA. COLF

 

Di questo nuovo contributo è opportuno darne comunicazione al lavoratore con una lettera.

 

I lavoratori domestici avranno così diritto a prestazioni ed indennità sanitarie .

Il mancato pagamento dei contributi contrattuali può quindi provocare un contenzioso con il proprio dipendente per il mancato beneficio delle prestazioni sanitarie previste .

Condividi post
Repost0
19 ottobre 2010 2 19 /10 /ottobre /2010 12:08

POSTA CERTIFICATA GRATUITA

Richiedetela solo se la controllate!

Perché tutte le comunicazioni della pubblica amministrazione vi verranno inviate lì e non più cartacee.

postacert

 

In base alla Legge 2/2009 tutte le imprese costituite in forma societaria dovranno comunicare al registro delle imprese il proprio indirizzo di casella PEC entro Novembre 2011.

Condividi post
Repost0

Presentazione

  • : Macale e Cannarozzi
  • : Studio fiscale e di consulenza del lavoro
  • Contatti

Link